giovedì 6 marzo 2008

Igiene? Occhio agli eccessi

Nella gara degli starnuti, i bambini di campagna hanno la supremazia su quelli provenienti dalle città. Hanno meno allergie, occhi gonfi, pruriti, raffreddori e attacchi d'asma.
La spiegazione di questo fenomeno dopo anni e anni di studi clinici si riconduce al fatto che i bambini che vivono nelle città sono troppo puliti. Quelli abituati alla vita rurale essendo spesso a contatto con animali - gatti, cani, capre, vacche - terra e piante stimolano precocemente e in maniera attiva il loro sistema immunitario impedendogli così di costruirsi nemici immaginari contro cui scatenarsi.
Le allergie infatti non sono altro che risposte esagerate, del sistema immunitario - nei confronti di sostanze ed elementi del tutto innocui, che vengono a contatto con i nostri tegumenti, quali possono essere pollini, cibi, polvere.
Il periodo chiave per "addestrare" il sistema immunitario è rappresentato dal primo anno di vita: al momento della nascita in neonato, vissuto fino ad ora in un ambiente controllato, viene investito da una improvvisa e massiva scarica di microorganismi e altre sostanze. Il giovine sistema immunitario del nascituro deve quindi darsi da fare velocemente per riorganizzarsi e fornire le risposte adeguate alla nuova situazione. Se il parto avviene però in ambiente troppo igienizzato, accade che i piccoli anticorpi non trovano subito "nemici" da aggredire e rimangono "disorientati". Ciò, può portare ad un funzionamento anomalo sviluppando la tendenza ad aggredire l'organismo stesso che porta ad un aumento delle malattie autoimmuni.
Da qui il boom di allergie caratteristico di tutti i paesi con un avanzato grado di sviluppo: in Italia si è passati da un 10% di persone che lamentava sintomatologia allergica nel 1950 al 30% attuale.
Anche se in maniera più silente, anche altre malattie sono aumentate negli ultimi anni a causa dei disordini del sistema immunitario tra cui il diabete tipo I la fa da padrone (aumento maggiore del 400% in nemmeno 50 anni), la sclerosi multipla e alcuni disordini tiroidei.
Ovviamente, questo non significa DEMONIZZARE l'igiene! Saranno si aumentati i fenomeni allergici ed autoimmuni rispetto a mezzo secolo fa ma, sicuramente, grazie alle innovazioni introdotte da una corretta politica igienica, molte malattie (polmoniti, tubercolosi, gastroenteriti) hanno subito un drastico calo.
E' forse invece utile evitare alcuni eccessi nel campo dell'igiene. Virus e batteri per i più piccoli sono come un campo di allenamento alla corsa ad ostacoli: facciamoli allenare. Se proteggiamo il nostro piccolo in una campana di vetro perché ossessionati dalla paura di un raffreddore o di un abrasione, invece di aiutarlo, otteniamo l'effetto contrario, lo rendiamo indifeso.

6 commenti:

Rita ha detto...

Qualcosa su cui sono d’ accordo: i bambini (quando è il momento ovviamente) bisogna lasciarli giocare e sporcarsi con l’ erba, con la terra ect. per dar loro la possibilità sperimentare ed essere in contatto con l’ ambiente e quanto li circonda per favorire manualità e creatività e, perché no, per rafforzare il loro sistema immunitario.
Non so se la troppa disinfezione nelle sale parto può essere messa in relazione alle allergie, a me sembra un momento precoce per entrare nell’ argomento, ma non si può mai dire!
Invece tu o qualcuno potrebbe dirmi succintamente il significato delle strisce nel cielo? (se non sbaglio si vedono anche in una tua foto) Dicono…, che si tratta di condensa emessa dagli aerei, ma sappiamo bene che non è così perché è un fenomeno che si è intensificato abb. recentemente. La loro forma intrecciata e strana in poco tempo fa scurire il cielo fino a poco prima terso e luminoso, e comunque non sono rotte percorse da aerei di linea perché si vedono solo in certi gg.; e ti dirò che a guardarle fanno inquietare perché senti che c’ è qualcosa che non va, che non capisci…e, potrebbero forse avere qualcosa da dire in merito all’ aumento di allergie e non solo purtroppo! Parlano di certe schifezze che immettono nell’ aria e che ovviamente poi ci cadono in testa; di controllo del clima e chi più ne sa più ne metta. Possibile che le nostri “scienziati o i nostri governanti” non ne parlino proprio, o se interpellati sviino l’ argomento? Qualcuno mi sa dire qualcosa di più?

ANIMA ALCHEMICA ha detto...

chemtrails o scie chimiche .....
ci sono due versioni della cosa.
o accettiamo il fatto che ci passano sopra la testa un sacco di aerei e lasciano una scia di condensazione, effetto del tutto normale nelle condizioni in cui vola l'aereo.....
o prendiamo in esame una più complessa teoria nella quale si ipotizza un avvelenamento generalizzato del pianeta tramite il rilascio di agenti chimici per mezzo di aerei appositi o modificati per lo scopo, il bario e l'alluminio sono tra gli elementi più gettonati.
puoi trovare un sacco di materiale in rete, basta che cerchi "scie chimiche" o "chemtrails" .
Dal mio punto di vista dovremmo fare attenzione alla valutazione del fenomeno, non voglio minimizzare, ne confermare le tesi che i mass media ci propinano, ma credo che una acuta indagine vada fatta per potersi avere un opinione
che abbia delle basi solide.
Troppo facile schierarsi dalla parte dei razionalisti che escludono qualsiasi intervento umano sul clima, come del resto è facile schierarsi dalla parte dei gifter, che implacabili ad ogni passaggio di aereo puntano il dito alla scia chimica. La complessità dell'argomento necessità di valutazioni chimico-fisiche, ambientali, socioeconomiche e politiche. Ho seguito svariati forum di discussione su questo caso, e fin'ora non ho trovato una valida risposta che non venga controbbattuta con argomentazioni più che efficaci. Gli scienziati ne hanno parlato... i governi non mi sembra.... ma se è per questo non parlano di molte altre cose, in Norwegia, in Israele ,negli Usa, stanno costruendo megabunker con termine lavori entro la fine del 2011, ma non è notizia che senti al telegiornale..... ma che dire del controllo mentale , della fluorizzazione dell'acqua, delle ricerche in campo energetico e in campo medico non prese in considerazione.....
magari mando un post sul mio blog....

x ale
mi torna in mente il progresso.....
ma nell'aumento delle allergie dobbiamo considerare anche l'alimentazione e l'ambiente che dal 1930 ad oggi hanno subito una notevole variazione....(in peggio)

ale ha detto...

...faccio prendere un bel raffreddore al mio piccolo per fargli rinforzare gli anticorpi ma poi le notti successive a dormire te lo porto da te!!!!
comunque sono d'accordo la maniacale pulizia e igiene non ti permette di crearti le difese adeguate... ma attenzione all'alimentazione!!!
Alcuni amici, non so quanto è ver questa cosa, mi dicevano, ad esempio, che per espellere completamente tutte le sostanze presenti nei pomodori ci vogliono ben sei mesi!!!! Un volta si mangiavano solo in alcuni periodi e il nostro organismo riusciva a disintossicarsi, oggi trovandoli al mercato tutti i giorni e mangiandoli in qualsiasi stagione crea uno squilibrio all'interno del nostro organismo. E' per questo che mangiare frutta e verdura di stagione fa bene sia al nostro organismo che al nostro portafoglio!!!

Alessandro ha detto...

Ho sempre desiderato aprire un asilo! :-)Lo aspetto volentieri.

Anche l'alimentazione riveste un suo ruolo molto importante. Essa rappresenta un'altra via con cui il nostro organismo entra in contatto con proteine estranee e quindi, in teoria, responsabili di reazioni allergiche.
Rifacendomi anche ad un post precedente - quello sull'eccessivo consumo di farmaci - penso sia giusto prendere in considerazione l'eccesso di antibiotici che al giorno d'oggi viene prescritto per i nostri bambini allo scopo di curare sovente banali affezioni.
Ciao

Alessandro ha detto...

Credo di aver litigato con la punteggiatura questa notte...ho tralasciato alcune virgole. Mea culpa.

Rita ha detto...

Grazie ad Anima Alchemica x la risposta che in definitiva conferma l’ idea che mi ero fatta. In effetti ho fatto un paio di escursioni in rete e letto qualcosa in merito, solo che l’ approfondimento serio non mi è consentito, tiranno il tempo di questa n/s vita tutta più o meno programmata che esige la scelta delle priorità. Così appena posso mi interesso di quanto riguarda la crescita personale, l’ auto-cura e tutto ciò che possa migliorare la persona e la vita, che assicuri però la non dipendenza da altri, ovvero l’ autonomia e la salvaguardia della libertà (bene prezioso!!!) che abbiamo o che crediamo di avere perché manipolati come siamo, dici bene, dal controllo mentale, dai messaggi subliminali (di cui siamo inconsapevoli) che inquinano la musica, una delle cose più belle per l’ uomo e fonte di ispirazione, da frequenze non percepibili fisicamente, dalle scie chimiche (gli scienziati cosa ne dicono? - ho visto le tue foto -) e che dire delle ricerche scientifiche specie nel campo dei tumori, insabbiate perché hanno già dato risultati positivi e riproducibili ma che costano poco e nuocciono al potere e all’ economia dei colossi farmaceutici…e intanto però continua la raccolta di fondi per la ricerca sul cancro, che vengono usati per torturare tanti poveri e inermi animali…acc. sembra uno scenario apocalittico!!! Spezziamo una lancia se appena è possibile in favore della sovranità della nostra vita e continuiamo a difenderla a dispetto di tutto…sempre meglio che recitare rassegnati e amorfi la parte del gregge.
2012: domanda infida, cosa secondo te o secondo quello che si dice, cosa dovrebbe accadere? E’ una data ricorrente in tutte le culture e in tutte le profezie più o meno vere.