sabato 3 gennaio 2009

Gronlait

Venerdì 2






Dopo la splendida giornata sul monte Cola di ieri, questa mattina con Luca ghera ancora da nar e, viste le condizioni nevose trovate in zona, abbiamo deciso di avventurarci sul Gronlait, bellissima cima che sovrastando la val dei Mocheni offre anche uno splendido panorama sul Trentino.
Partiti dal ristorante alle Pozze, dopo un breve tratto nel bosco, superato il piccolo ma delizioso lago delle Prese, ci avviamo lungo la val Portella che sale tra i pendii del Gronlait verso ovest e del Laitonato e Hoabonti verso est. La traccia di altri scialpinisti, che sale spigolosa tra deliziose baite semi sommerse dalla neve, ci porta verso l'alto fino a quando, poco sotto un piccolo riparo nel bel mezzo della valle, cominciamo a risalire le ripide zeta che portano verso la cima.

(Baite verso il Monte Cola)



(Baite in val Portella)

Luca, che fino a quel momento ha retto bene il ritmo, comincia a patire un po' la pendenza anche perché la tecnica, essendo poco avezzo allo scialpinismo, non è delle migliori; come non bastasse, la pelle di uno degli sci si stacca un paio di volte :-|. Un paio di giri di cerotto di un gentile padoan risultano essere miracolosi.


(Hoabonti)
(Luca durante la salita)

(Scialpinisti sul Fravort)

(Verso la cima)

Giunti sui prati sommitali, in vista della croce, rimaniamo ammaliati dallo splendido panorama e cielo; sulle cime circostanti si notano numerosi gruppi di scialpinisti che si preparano per la discesa.


(Luca verso la cima)

(Paganella e dolomiti di Brenta)
(Gronlait)
(Panorama dalla cima)
(Io e Luca)

(Io)

Giunti in vetta, dopo le foto di rito e una pausa rifoccilatoria - solo per Luca - cominciamo la discesa su uno splendido pendio. Poco prima del nostro arrivo alla macchina Luca, scombussolato dal freddo, decide di svuotare lo stomaco sentendosi subito meglio: che schifo :-D.

video
(Italia uno :-) )
Splendida giornata :-).
Mai zeder...

Nessun commento: