venerdì 5 giugno 2009

Malga Dagnola alta con Elena

Giovedì 4



Pomeriggio uggioso a causa delle numerose nuvole che tingono il cielo di numerose gradazioni di grigio. Ghè da nar...dopo aver raccolto un po' di succosissime ciliege parto con Elena per l'altopiano della Paganella. Visto le nuvolacce scartiamo subito l'idea di salire sul Croz dell'Altissimo e ci dirigiamo quindi verso la località Pegorar e da qui cominciamo a salire la forestale che porta a malga Dagnola bassa.
Il bosco nonostante porti ancora i segni dell'inverno: rami spezzati si alternano a alberi sradicati :-(, comincia pian pianino a rifiorire dando tangibili segni di vita.

(Colori nel Bosco)
(Colori nel Bosco)
(Nei pressi di malga Dagnola bassa)

Dopo la prima malga il sentiero comincia a farsi molto ripido :-) e salendo con numerose zeta nel bosco porta sui digradanti prati ove è situata malga Dagnola alta; sopra di noi Piz Galin e cima Dagnola sono avvolte nelle nubi e il vento che spira freddo da sud ci invita a non procedere oltre.

(Fiori a malga Dagnola alta)
(Elena a malga Dagnola alta)
(Botton d'oro)
(Malga Dagnola alta)

Posti solitari e selvaggi questi :-)... si corre pure il rischio o la fortuna (dipende dai punti di vista) di incontrare l'orso.
Ciao

4 commenti:

Martina - Andrea ha detto...

Ti ho "rubato" una frase molto bella ..spero la cosa non ti infastidisca ;-)
Grazie!

La Polisportiva ha detto...

Foto spettacolo! Complimenti. Nikoniano o canonista?

Alfredo Piccinini ha detto...

Riguardo la nuova attività la gente comincia a conoscermi, via faccio qualche lavoro, comunque il fotografo che è qui in oaese và in pensione e quindi rimango solo io.
Belle le foto dei fiori, mi deve arrivare l'obbiettivo 50 macro, dopo i risultati li vedrai nel mio sito.
Salutoni e grazie.

Ty ha detto...

Il mio punto di vista?.......
SFORTUNA!