venerdì 25 luglio 2008

Traversata delle 5 dita



...per meglio dire 4 dita e un quarto perché, seguendo ciecamente una guida con una cliente - niente male davvero sta Helga da Ortisei - ci siamo portati direttamente alla forcella tra il pollice e l'indice.
Situate tra il Sasso Lungo e la Punta Grohmann, le 5 dita offrono una divertente e non troppo difficoltosa arrampicata su roccia molto solida e lavorata che, durante la traversata consente all'alpinista la possibilità di godere del paesaggio da una posizione di tutto rispetto.
Raggiunto il rifugio Demetz grazie alla non molto economica ovovia, imbragato e incordato, insieme a Maurizio - si si, quello dal fisico filiforme - abbiamo iniziato la normale alle 5 dita (Hutes, Jahn, Merlet 1918).
Tra ripidi muri rocciosi, traversi e facili gradoni, saliti troppo in alto e troppo a sinistra ci siamo giocati la salita al Pollice...succede! Alla forcella tra pollice e indice cominciamo la bella salita, con uno splendido traverso esposto, dell'indice, la quale prima di giungere in vetta costringe l'arrampicatore a passare sotto un enorme sasso incastratosi nella notte dei tempi.





(Maurizio durante la salita)

(Serial Climber)

(Arrampicando sul Pollice)

Dalla cima, per facili ma non banali tratti di II e III e con l'aiuto di qualche discesa in corda doppia giungiamo alla forcella di Punta 5 dita ove per ripido canalone ghiaioso e in parte innevato - mitica la mia tecnica di discesa :-( in scivolata - giungiamo sui verdeggianti prati del passo sella.


(Io in doppia dall'Indice verso il Medio)

(Maurizio scendendo verso il Mignolo)
video
(Le ultime doppie)

(Le ultime doppie)
video
(Le ultime doppie)

Una breve pausa, qualche passaggio di boulder su uno dei tanti sassi presenti ed è già ora di tornare a casa.



(Maurizio si diletta col boulder)

(Io e Maurizio)
Splendida giornata!

Nessun commento: