venerdì 18 settembre 2009

Verso il Puez

Il meteo ieri sera dava previsioni ottime per la giornata odierna e quindi, dato che Tiziano aveva un giorno libero, di buon - non troppo in verità - mattino ci siamo diretti in val Gardena con l'intenzione di salire la cima del Puez che con i suoi quasi 3000 metri in una giornata di sole è un splendido balcone non solo sulle dolomiti ma anche sulle cime di confine e sui ghiacciati gruppi dell'Ortles-Cevedale, della Presanella e dell'Adamello.

(Lo Stevia appare tra le nuvole)
(Tiziano salendo al rifugio Puez)

Già dopo i primi passi in val Lunga abbiamo però capito che di tempo buono oggi non ne avremmo avuto molto e infatti di buon passo - oggi le gambe sembravano di granito - dopo aver raggiunto il gelido rifugio Puez guardando la cima ancora lontana avvolta dalle nubi decidiamo di scendere a valle e cercare un buon posto ove riscaldarci un po' e mangiare qualcosa di buono.

(Selva di Gardena dall'alto della val Lunga)
(Tiziano alla testata della val Lunga)

Giornata un po' così...Mai zeder!

2 commenti:

La Polisportiva ha detto...

Capita. La montagna non sarebbe tale senza queste giornate.
Foto splendide..

Alessandro ha detto...

Grazie! Condivido la tua opinione :-D e poi...nuvole e rocce offrono particolari spunti per buone foto.
Ciao