giovedì 7 agosto 2008

Castel delle Aie

Mercoledì 30







Splendida giornata di sole quest'oggi e, nonostante abbia appena smontato notte, decido che il riposo può aspettare e quindi, indossato il completino da runner mi porto in val di Fiemme e, giunto a Ziano, prendo la ripida strada che porta al rifugio Cauriol e a malga Sadole.



(Nebbia in val di Fiemme)

Accodandomi, ovviamente in senso ironico, alle numerose persone che si incamminavano lungo la val Sadole, risalgo di buon passo la splendida valle per l'occasione popolata da numerosi cavalli e puledri fino a giungere nei pressi dell'omonimo passo dove finalmente riesco a vedere la meta del giorno: il castel delle Aie.


(Il Cardinal)

(Passo Sadole)

(Castel delle Aie)

L'ultimo tentativo risale all'anno scorso quando con Norberto, siamo stati costretti a rinunciare alla cima a causa di un violento nubifragio.

video

Risalgo fino alla forcella e, di li a poco, alternando tracce di sentiero a tratti su sfasciumi, raggiungo la splendida cima che mi permette di godere di un fantastico panorama sulla val di Fiemme, sulle rocciose cime della val di Fassa e su tutto il Lagorai.


(Sfasciumi salendo al Castel delle Aie)

(Dal Castel delle Aie verso il Cermis)

(Castel delle Aie)

(Laghetti delle Aie)
Mi fermo a scambiare 4 chiacchiere con altri satini di Trento e poi mi avvio verso casa.


(Incontri a passo Sadole)

Pur essendo nei programmi abbandono il Cauriol dietro di me - sono stanco - senza alcun rimorso.
Ottima giornata!

Nessun commento: