martedì 29 gennaio 2008

Drugs & Money

E' di oggi, pubblicata su Repubblica, la notizia degli orrori calabresi in sanità. Persone malate abbandonate a se stesse, infermieri costretti a svolgere mansioni che vanno al di la delle loro competenze, medici corrotti che fanno diagnosi a distanza, compilano cartelle cliniche fasulle e un bel sacco di altra porcheria. Mi ha colpito uno dei trafiletti in prima pagina: "I pazienti urlavano in corsia ma nessun medico li curava". E' già una cosa deplorevole trarre vantaggio personale sfruttando gli altri; se poi si specula sui malati... non ho parole.
Ispirato da questa vicenda, ho passato un po' di tempo a cercare di elaborare la notizia a modo mio...





1 commento:

ANIMA ALCHEMICA ha detto...

la cosa orrenda è che la calabria.... e come dire .... tutto il mondo è paese....