martedì 28 aprile 2009

Cima Marmotta

Sabato 25
Assieme ad Elena, Luca, Tiziano, Michele e Mirco siamo partiti prima dell'alba per dirigerci in val Martello: una delle valli in zona più amate dagli scialpinisti. Con il suo circo di cime al di sopra dei 3000 m e con due comodi rifugi aperti anche in stagione invernale, la valle offre splendide salite su interessanti a panoramicissime cime tra cui Cevedale, cima Madriccio, cima Venezia, cima Marmotta, cima Solda.


(Il rifugio Nino Corsi)

Saliti un po' a rilento al rifugio Nino Corsi, seguendo la fila di amanti delle pelli di foca, decidiamo sul posto la meta di oggi: scartata l'iniziale cima Madriccio decidiamo di salire alla bella cima Marmotta. 


(Zuffal Spitze)

(Elena e Luca in val Martello)
(Io)

(Elena con il Gran Zebrù sullo sfondo)

Un breve, almeno per noi, tratto pianeggiante ci porta sul pendio che sale al rifugio Martello. Qui, mentre gli altri continuano la salita io e Elena - per vari motivi :-( - ci giriamo e passiamo la restante parte della giornata a prendere il sole sulle terrazze del Corsi.

(Il magico trio: GZ, monte Zebrù e re Ortles))
(Cevedale)
(Michele e Luca in vetta a cima Marmotta)

(Panorama da cima Marmotta)

(Panorama da cima Marmotta)
(Gran Zebrù)

(Mirco e Tiziano in vetta)

Al rientro, tappa obbligatoria alla Forst di Merano per bere dell'ottima birra e mangiare una superlativa grigliata di carne :-D.
Bravi ai miei compagni che hanno raggiunto la cima. Noi la teniamo li per un futuro prossimo.
Mai zeder...

2 commenti:

La Polisportiva ha detto...

Grande giornata, stupende foto! Il Cevedale mi ricorda la mia prima salita "alpinistica" della mia vita nel lontano 1988 (paura eh?). Il tempo fu pessimo ma mi sembrò di toccare il cielo...
Avanti così che quest'anno extinittla stagione delle pelli è ancora lunga!!

mirco ha detto...

bellissima salita alla cima marmotta,un pò meno la discesa con le ciaspole
PS(me son brusà la faccia)